Benvenuti a Carnuntum

La ricostruzione del percorso dalle mura all'anfiteatro di Carnutum

Nel 2011, gli archeologi hanno scoperto le rovine di una scuola gladiatoria romana risalente al II secolo, alla periferia della capitale austriaca, Vienna: un ritrovamento che è stato descritto come “uno su un milione”. Nella speranza di comprendere ulteriormente la scuola dei gladiatori e Carnuntum, l’antica città cui apparteneva, i … Continua

Il Pantheon e la Luce

La cupola del Pantheon

Il Pantheon è uno dei monumenti più conosciuti e studiati di Roma. E’ un monumento eccezionale per tecnica costruttiva, per continuità storica d’uso, per i tanti primati che detiene. La sua cupola è la più grande esistente al mondo fin dall’antichità ed era la più grande nell’Europa occidentale fino a che … Continua

Monete romane nell’isola di Okinawa

Una delle monete rinvenute nel Katsuren Castle sull'isola di Okinawa (Immagine dal video di independent.co.uk)

Gli archeologi sono rimasti sconcertati dalla “strana” scoperta di antiche monete romane sepolte tra le rovine di un castello in Giappone. Le quattro monete di rame sono state recuperate dal terreno sotto il Castello Katsuren a Okinawa, e sono state originariamente considerate una bufala prima che la loro vera origine fosse rivelata. Le effigi sulle monete sono difficili … Continua

Un “cinese” nella Londinium romana

Parti di uno scheletro trovato a Lant Street, Londra (Foto: Museum of London)

Due antichi scheletri rinvenuti in un cimitero di Londra potrebbero essere di origine cinese, ribaltando ipotesi di lunga data sulla storia dell’impero romano e la capitale della Gran Bretagna. Utilizzando tecniche all’avanguardia, un team di archeologi e scienziati hanno esaminato campioni di smalto dentale da oltre 20 gruppi di resti umani datati … Continua

Un soldato egiziano in Pannonia: lettera del III secolo

La lettera ritrovata in Egitto, III sec. d.C. Immagine gentilmente concessa dalla University of California, Berkley's Bancroft Library.

Nel 2012, Grant Adamson, dottorando alla Rice University, è stato in grado di decifrare una lettera risalente al III secolo d.C., scritta da un soldato egiziano di nome Aurelio Polione che serviva nella legione romana come volontario. E’ piuttosto notevole il tono del messaggio, sorprendentemente sentimentale, come si può leggere nelle lettere ai familiari … Continua

La Via Appia Antica, il Parco e il suo futuro

Un tratto magnifico dell'Appia Antica (Foto: laboratorioroma.it)

Circola in questi giorni in rete e nei social una “notizia” sulla creazione di un Parco Archeologico dell’Appia Antica (vedi anche qui ). Abbiamo letto qualche sconcerto, dal momento che un Parco Regionale dell’Appia Antica esiste dal 1988 con le seguenti finalità tutelare i monumenti ed i complessi archeologici, artistici e … Continua

Palmira

Il teatro visto dall'alto (Photograph: Christophe Charon/AFP/Getty Images)

La città detta la “perla del deserto” è iscritta dall’UNESCO come Patrimonio Mondiale dell’Umanità. Si trova in un’oasi a 240 km a nord-est di Damasco e 200 km a sud-ovest della città di Deir ez-Zor, sul fiume Eufrate. È stata per lungo tempo un vitale centro carovaniero, tanto da essere soprannominata la Sposa … Continua

Pompei: il giorno che il Vesuvio eruttò… quando fu?

ERuzione del Vesuvio dipinta da Joseph Wright of Derby - Art collection of the Huntington Library in Pasadena, CA

Crederanno le generazioni a venire […] che sotto i loro piedi sono città e popolazioni, e che le campagne degli avi s’inabissarono? Publio Papinio Stazio “Silvarum Liber III” Ci sono voluti molti secoli perché la domanda di Stazio avesse una risposta positiva. Per l’esattezza fino a che l’architetto Domenico Fontana, … Continua

La “bella addormentata” di Aksum

Balsamario da una delle tombe scavate ad AKsum(Photo: Benjamin Morse)

Ci piacciono molto le scoperte che smentiscono le nostre idee sul passato. Questa modifica la storia delle relazioni tra Impero Romano e l’est africano, per la precisione con il Regno di Aksum. Durante lo scavo durato sei settimane dell’antica città di Aksum nell’attuale Etiopia, gli archeologi inglesi hanno scoperto 11 tombe che … Continua

Potremo rileggere i papiri carbonizzati di Ercolano

Papiro romano carbonizzato

Quando qualcosa sopravvive a un’eruzione vulcanica, è sempre preziosa. E ancor di più se questo qualcosa è un antico papiro che risale addirittura alla storica eruzione del Vesuvio del 79 d. C. che distrusse le città di Ercolano e Pompei. Queste pergamene romane, praticamente carbonizzate, sono molto fragili e, nel … Continua