La tecnologia aiuta a leggere un testo del VI secolo

La Cornell High Energy Synchrotron Source (CHESS)fornisce una visione incredibilmente chiara del testo. (Foto: Emeline Pouyet)

A metà del XVI secolo, un rilegatore prese un pezzo di pergamena, già vecchio di secoli, e lo usò per rilegare un libro di poesia. Il testo su quella pergamena è rimasto illeggibile per quasi 500 anni, ma ora, grazie a tecniche di imaging all’avanguardia, possiamo ancora leggerne il contenuto. … Continua

517 – 2017 I 1500 anni della biblioteca Capitolare di Verona

Evangeliario purpureo veronese

Dopo la distruzione delle famose biblioteche di Alessandria e di Pergamo, la Biblioteca Capitolare di Verona resta la più antica di tutto il mondo ancora attiva. Essa trae origine dalla Schola Sacerdotum Sanctae veronensis Ecclesiae (cioè dal Capitolo Canonicale della Cattedrale), che aveva il duplice compito di prestare servizio liturgico … Continua

Karl Gimbel pioniere delle ricostruzioni storiche

Agli appassionati sarà già capitato di imbattersi di tanto in tanto nelle immagini in bianco e nero tratte da un singolare testo  Die Reconstructionen der Gimbel’schen Waffensammlung, di Karl Gimbel, edito a Berlino nel 1902. Karl Georg Gimbel è nato il 25 maggio 1862 a Baden-Baden, nel Württemberg. Destinato agli studi giuridici, ben … Continua

Mostri Medievali

Bestiario contenuto nei Dicta Chrysostomi di Hugh di Fouilloy (1250 - 1300) MS 278 British Library

Da un articolo di Alixe Bovey su British Library Tra le pagine illustrate dei manoscritti medievali ricorrono spesso uomini con teste di cani, creature con piedi giganti, grifoni, sirene e demoni infernali.  Alixe Bovey approfondisce, in questo articolo, il significato simbolico di una serie di mostri per capire cosa possano insegnarci sulla … Continua

Venezia raccontata inseguendo le Carampane – Storia di costumi e libri antichi

Vi è mai capitato di sentire o usare il termine Carampana attribuito a una donna? E’ un termine spregiativo e intende, secondo i vocabolari, “donna sgradevole, non più giovane” con le varianti “volgare, brutta, antipatica, allampanata”. Sembra offensivo ma l’origine del termine lo è ancora di più. Se provate a cercare in … Continua

Il Virgilio romano, manoscritto altomedievale delle opere di Virgilio

E’ noto con questo nome,  a partire dal 1521, un manoscritto attualmente conservato presso la Biblioteca Apostolica Vaticana (Cod. Vat. Lat. 3867) che potete consultare online da questo link. Si tratta di un codice pergamenaceo attualmente composto da 309 fogli ma si ritiene che in origine ne avesse circa 411, nel quale … Continua

Un misterioso almanacco pieghevole del XV secolo

L'uomo zodiacale (Foto: Wellcome Library, London)

Un almanacco pieghevole risalente al 1415-1420, rilegato in seta verde e rosa è stato acquisito qualche anno fa dalla Biblioteca Wellcome e classificato come MS 8932. La squisita rilegatura e l’alto livello artistico delle sue caratteristiche illustrazioni, in particolare l’Uomo Zodiaco, lo rendono un oggetto praticamente unico. Solo una manciata di tali manufatti è sopravvissuta … Continua

“Nell’elsa è racchiusa la fama” le Spade nelle opere di J.R.R. TOLKIEN

Thorin e a spada Orcrist

da un saggio di  K.S. Whetter and R.Andrew McDonald, Mythlore, Vol. 25  (2006) Ne Il Signore degli Anelli J.R.R. Tolkien fornisce una descrizione particolareggiata delle armi da guerra appartenenti a ciascun membro de La Compagnia dell’Anello che da Gran Burrone parte alla volta del Monte Fato: “La Compagnia ha un piccolo equipaggiamento da … Continua

Il Salterio di Luttrell

Sir Geoffrey Luttrell III raffigurato nella miniatura del folio 202v delSalterio Luttrell. Le insegne della casata di Irnham sono riportate sugli abiti della moglie e della nuora, noncheè sull'armatura, lo scudo e persino sulla gualdrappa del cavallo.

Il Salterio Dal latino cristiano psalterium, dal greco psaltḗrion (ψαλτήριον «cetra»),  la parola salterio indica il “canto con accompagnamento di cetra”. Per estensione prendono il medesimo nome vari strumenti a corda con si accompagnava il canto dei salmi. Nel Medioevo la forma dello strumento definito salterio si stabilizza in una cassa armonica … Continua

Il manoscritto Voynich: bufala d’epoca, codice alchemico o testo del Nuovo Mondo?

Basilica di San Marco a Venezia secondo N. Pelling nel folio 86v

Il manoscritto Voynich, è un codice illustrato redatto con un sistema di scrittura  a tutt’oggi non ancora decifrato. Il manoscritto contiene immagini di piante fino a poco tempo fa non identificate con nessun vegetale noto e l’idioma usato nel testo non appartiene ad alcun sistema alfabetico/linguistico conosciuto. Appaiono inoltre figure umane, soprattutto femminili, intente in … Continua