Conferenza – L’archeologia del tessuto: produzioni e contesti nel I millennio a.C.

locandina conf tessutoMuseo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, Accademia di Danimarca – Soprintendenza Archeologia del Lazio e dell’Etruria Meridionale – Università di Copenhagen – Università di Cambridge

11-12 febbraio 2016 – Convegno

CONFERENZA INTERNAZIONALE

L’archeologia del tessuto: produzione e contesti nel I millennio a.C.

Archaeology of textiles: production and contexts in the 1st millennium BCE

a cura di:
Romina Laurito (Centre for Textile Research, Università di Copenhagen; SAR-LAZ)
Margarita Gleba (Università di Cambridge)
La conferenza internazionale “L’archeologia del tessuto: produzione e contesti nel I millennio a.C.” conclude il programma europeo biennale TexSET (Textile in Southern Etruria) incentrato sulla produzione tessile e gli strumenti da tessitura etruschi e sugli aspetti di musealizzazione connessi.
Il convegno riprende il filo, mai interrotto, iniziato lo scorso anno con la giornata “Il tessuto della vita: le risorse, l’economia e la produzione tessile nell’Italia antica”, in cui gli specialisti di differenti settori di ricerca si sono confrontati sui metodi e tecnologie applicate agli studi dei tessuti e delle fibre nell’Italia antica.
Questa volta l’attenzione sarà rivolta ai risultati eccezionali e alle informazioni preziose che si possono ottenere applicando i più moderni metodi scientifici per lo studio dei tessuti e degli strumenti che li hanno realizzati. Questi risultati dimostrano efficacemente che il campo ha un grande potenziale nel chiarire e ricostruire molti aspetti della cultura del passato – come l’economia, la tecnologia, il commercio, la moda e la religione.

Il programma prevede due giorni intensi di studio e confronto:

–         Giovedì 11 febbraio 2016, presso il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia si affronterà il tema di come anche gli oggetti archeologici più semplici e meno spettacolari, quali quelli impiegati per filare e tessere possano “raccontare” e “essere raccontati”. Una sessione sarà poi dedicata alle produzioni tessili del mondo italico.

–         Venerdì 12 febbraio 2016, presso l’Accademia di Danimarca continueremo il racconto delle trame allargando lo sguardo ad una visione complessiva e più europea delle produzioni tessili nel I millennio a.C.

 

Di seguito l’elenco degli interventi*:

Valentino Nizzo Direzione Generale Musei Trame d’identità. Il filo del discorso tra museografia, antropologia e archeologia
Simona Carosi SAR-LAZ Materiali per un racconto archeologico. Il progetto del nuovo allestimento del Museo Nazionale del Castello dell’Abbadia di Vulci
Patrizia Petitti, Romina Laurito SAR-LAZ; Università di Copenhagen La filatura e la tessitura nella palafitta di Molina di Ledro. Appunti sullo strumentario ligneo
Rita Cosentino, Romina Laurito SAR-LAZ; Università di Copenhagen Le fini tessitrici dell’antica Caere
Jacopo Tabolli Trinity College Il rosso dei Falisci: dall’impasto ai tessuti
Alessandra Piergrossi, Alessio De Cristofaro Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) di Roma L’abito fa il monaco: considerazioni storiche e antropologiche sul costume

femminile medio-tirrenico tra l’VIII e il VII secolo a.C.

Margarita Gleba Università di  Cambridge Textiles in pre-roman Italy: from qualitative to quantitative approach
Alessandro Mandolesi, Margarita Gleba Università di Torino, Università
di Cambridge
Tessuti dalla Tomba dell’Aryballos sospeso, Tarquinia
Margarita Gleba, Ilaria Menale, Carlo Rescigno Università di Cambridge, Università di Napoli 2 Sepolture cumane ad incinerazione con resti di stoffe
Jo Cutler Università di Cambridge Tools for textiles: textile technology and textile production at Poggio Civitate, Murlo in the 7th and 6th centuries BCE
G. Bagnasco Gianni, M. Cataldi, G.M. Facchetti Università di Milano Segni iscritti su strumenti per la tessitura: novità da Tarquinia
Giovanna Gambacurta Polo Museale del Veneto “Un telaio per la Dea” – Strumenti da filatura e tessitura dal Santuario di Reitia a Este

 

Eva Andersson Strand Università di Copenhagen Experimental archaeology in textiles in the 21st century
Vanessa Forte Cristina Lemorini, Università di Roma La Sapienza State of the art of traces analyses on ceramic tools used in textile activities during the 1st millennium BCE in Italy
Elena Ciccarelli, Assunta Perilli Officina Temporis; La Fonte della Tessitura Sulle tracce di un filo: prove di filatura con repliche di fuseruole etrusche
Flavia Carraro Università di Copenhagen The ancient textile artisan and the expert. Tradition, innovation and processes
E. Catalli, M. Corrente, A. Di Giovanni, M. R. Giuliani, M. Laurenti, M. Pastorelli Istituto Centrale del Restauro I manufatti tessili provenienti dalle necropoli in contrada Cavallerizza a Ordona (Herdonia)
Maria Rosaria Luberto, Francesco Meo Università di Firenze; Università del Salento Produzioni tessili sulla costa ionica della Calabria in periodo arcaico: l’esempio di Caulonia
Alessandro Quercia SAR-PIE Textile production and technological changes in the archaic societies of Magna Graecia. The case of Torre di Satriano (Lucania, Italy)
Christian Heitz Università di Innsbruck Evidence for textile production from Ripacandida and Ascoli Satriano (Southern Italy)
Helga Di Giuseppe AIAC Il pensum femminile nel primo millennio a.C. con l’epinetron il fuso e la conocchia
Stella Spantidaki ARTEX From Mater Graecia to Magna Graecia: Textile Production in Iron Age Greece
Karina Grömer Naturhistorisches Museum Wien Who produced textiles – for whom and what for? Iron Age Textile Production in Austria and neighbouring countries
Fabienne Medard

Maison des Sciences de l’Homme, Paris First Iron age textile production in France: state of the art
Ulla Mannering Museo Nazionale di Danimarca The 1st Millennium BCE Cloth Culture in Denmark

*Il programma potrebbe subire piccole variazioni.

Taggato , , , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.
Translate »