La storia è viva: chiedetelo a i Mac e O irlandesi!

Come recita il titolo del nostro sito: la storia è viva. Un esempio è tutt’oggi nelle tracce dei cognomi di tutta la popolazione irlandese.
Questo articolo verrà proposto a puntate.
Iniziamo da quando i cognomi iralndesi furono tramutati in cognomi inglesi.

prima mappa irlandaNel 1518 le autorità di Galway hanno decretato “né O ‘né Mac devono pavoneggiarsi con spavalderia per le vie della città”. Si tratta dei nomi della popolazione nativa maschile irlandese, tutti i nomi maschili iniziavano con O ‘o Mac che significa “nipote” o “figlio di” seguiti dal nome personale dell’antenato. Nel tardo 16 ° secolo la nazione irlandese sotto coercizione militare e sociale ha iniziato il processo di cambiamento dei cognomi per farli suonare più inglesi. Improvvisamente non era “cool” avere un cognome irlandese in Irlanda!

Per dare ai lettori un’idea della coercizione cui sottostava la popolazione, il poeta inglese Edmund Spencer (che ha trascorso 20 anni in Irlanda) ha invitato gli inglesi a commettere genocidio contro gli irlandesi. Ha lodato opere precedenti come quella di Arthur Earl Grey, che nel 1582 ha usato brutali tattiche di terra bruciata provocando una grave carestia che uccise ben 30.000 persone in soli sei mesi.

La conquista elisabettiana dell’Irlanda (1565-1603) segna per la prima volta la creazione di un governo centrale in Irlanda. Le leggi Brehon native sono state messe fuori legge e la legge inglese imposta. Le persone sono state cacciate dalla loro terra in un processo che oggi chiamiamo pulizia etnica. Per aggiungere la beffa al danno tutte le cose irlandesi erano disprezzate, tra cui il modo irlandese di acconciarsi, vestirsi e tutto il resto. Quindi non è sorprendente che fosse diventato fuori moda avere un nome irlandese.

Sebbene il processo di cambiamento del cognome sia iniziato per oppressione, questa non fu l’unica causa. Nel nuovo clima politico e sociale si poteva solo sperare di salire attraverso i ranghi sociali dimostrando di conformarsi al nuovo ordine sociale. Famiglie gaeliche avrebbero potuto usare il loro cognome per dimostrare la loro fedeltà al nuovo potere. Mentre le famiglie di origine normanna speravano di evitare la confisca delle loro terre chiamando se stessi “gli antichi inglesi”. Così cambiare cognome era un imperativo di sopravvivenza poichè l’alternativa era affrontare l’annientamento sia esso sociale, finanziario o fisico.

In realtà molte famiglie avevano due nomi, uno per i documenti ufficiali e un altro con il quale erano comunemente conosciuti dai loro amici, vicini e parenti. Una pratica simile continua ancora oggi soprattutto nel prenome Liam, quasi tutti i portatori di questo nome non si chiamano Liam sul loro certificato di nascita, ma William.

I funzionari inglesi che non avevano familiarità con la lingua irlandese registrarono i cognomi come li udivano e, quindi, li hanno trascritti foneticamente. Per esempio Mag Oireachtaig (Ma-Gur-ach-ti) diventa Ma’Geraghty o Mac Geraghty. Un altro scriba avrebbe potuto capire diversamente come ad esempio Mc Garrity o averlo registrato con scarsa accuratezza. Così un cognome assume l’aspetto di molti e otteniamo tutte queste variazioni Gerrity, Gerty, Gerighty, Gerighaty, Gerety, Gerahty, Garraty, Geraty, Jerety, McGerity, MacGeraghty, MacGartie, MacGarty e molti altri.

Errori ortografici erano comuni anche perché l’uniformità della grafia di cui godiamo oggi non era presente in lingua inglese fino a poco tempo fa. Un esempio interessante è William Shakespeare (1564-1616) che ha scritto il suo nome in una varietà di modi. Nonostante la sua grande cultura e le realizzazioni letterarie 83 varianti del suo nome sono state attestate nel materiale di origine inglese.

Si sono verificate anche traduzioni dirette di nomi irlandesi, per esempio Ó Marcaigh diventa Ryder, Ó Bradáin diventa Salmon e Fisher, Mac an tSaoir diventa Carpenter o Freeman, Mac Conraoi diventa King, Ó Draighneáin (che significa un luogo ricco di rovi) è tradotto da Thornton. Ó Gaoithín (cioè  un luogo ventoso) è tradotto in Wyndham.

Assimilazione è il nome dato al processo di sostituzione con nomi stranieri di suono simile o significato come questi esempi francesi. Ó Lapáin divenne De Lapp, Ó Maoláin divenne De Moleyns, Ó Duibhdhíorma divenne D’Ermott. Molloy (O ‘Maol un Mhuaidh) e Mulligan (O’Maoláin) divennero Molyneux.

Sostituzione pura dove si verifica la connessione remota tra il cognome originale e la sostituzione, ad esempio, Clifford per Ó Clúmháin, Fenton per Ó Fiannachta, Loftus per Ó Lachtnáin, Neville per Ó Niadh, Newcombe per Ó Niadhóg.

A volte i nomi rari sono spesso inglobati da nomi più comuni in un processo chiamato attrazione.
Ó Bláthmhaic è anglicizzato come Blawick o Blowick e diventa Blake
Ó Braoin è anglicizzato come O’Breen, Breen diventa O’Brien,
Ó Duibhdhíorma è anglicizzato come O’Dughierma o Dooyearma, diventa MacDermott,
Ó hEochagáin è anglicizzato come O’Hoghegan diventa Mageoghegan,
Ó Maoil Sheachlainn è anglicizzato come O’Melaghlin diventa MacLoughlin.

Il movimento di rinascita gaelica del 19 ° secolo, ha fatto si che molte famiglie invertissero i cambiamenti elisabettiani e restaurassero il Mac e O nei loro cognomi. Questo processo verrà esaminato nel nostro prossimo post.

Immagine di  “Mapping the Emerald Isle: a geo-genealogy of Irish surnames” 1890. La versione interattiva qui http://storymaps.esri.com/stories/ireland/

Suggerimento: digitare un nome di interesse o ingrandire un’area per vedere i nomi associati a quel luogo per l’anno 1890AD.

Una copia ad alta risoluzione (35M) pronta per la stampa è scaricabile  qui 

Articolo originale di Irish Medieval History

 

 

Taggato , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento