« Les temps mérovingiens – La mostra al Museo di Cluny vista da noi

Elmo di Vézeronce.

Elmo di Vézeronce. Questo Spangenhelm (casco a fasce) del tipo Bandenhelm è costituito da sei parti di ferro unite da triangoli bronzei rivettati ed é ornato da una fascia in bronzo sbalzata. Le paragnatidi in cuoio sono state ricostruite. La fattura riconduce questo esemplare, rinvenuto in una torbiera presso Bourgoin-Jallieu, a una produzione bizantina del nord Italia. Data la qualità della fattura e l'abbondanza di decorazioni incise e sbalzate si ritiene che questo oggetto appartenesse a un personaggio di alto rango. Si ritiene che potesse appartenere a Clodomiro, deceduto nella battaglia di Vézeronce del 25 giugno 524 tra l'armata burgunda del re Gundomaro e quella dei franchi condotta dai figli di Clodoveo vedi http://lastoriaviva.it/merovingi-la-dinastia-sacra-dei-re-fannulloni-da-clodoveo-a-clotario/ (Foto: La Storia Viva)

Elmo di Vézeronce. Questo Spangenhelm (casco a fasce) del tipo Bandenhelm è costituito da sei parti di ferro unite da triangoli bronzei rivettati ed é ornato da una fascia in bronzo sbalzata. Le paragnatidi in cuoio sono state ricostruite. La fattura riconduce questo esemplare, rinvenuto in una torbiera presso Bourgoin-Jallieu, a una produzione bizantina del nord Italia. Data la qualità della fattura e l’abbondanza di decorazioni incise e sbalzate si ritiene che questo oggetto appartenesse a un personaggio di alto rango. Si ritiene che potesse appartenere a Clodomiro, deceduto nella battaglia di Vézeronce del 25 giugno 524 tra l’armata burgunda del re Gundomaro e quella dei franchi condotta dai figli di Clodoveo vedi http://lastoriaviva.it/merovingi-la-dinastia-sacra-dei-re-fannulloni-da-clodoveo-a-clotario/
(Foto: La Storia Viva)

Elmo di Vézeronce. Questo Spangenhelm (casco a fasce) del tipo Bandenhelm è costituito da sei parti di ferro unite da triangoli bronzei rivettati ed é ornato da una fascia in bronzo sbalzata. Le paragnatidi in cuoio sono state ricostruite. La fattura riconduce questo esemplare, rinvenuto in una torbiera presso Bourgoin-Jallieu, a una produzione bizantina del nord Italia. Data la qualità della fattura e l’abbondanza di decorazioni incise e sbalzate si ritiene che questo oggetto appartenesse a un personaggio di alto rango. Si ritiene che potesse appartenere a Clodomiro, deceduto nella battaglia di Vézeronce del 25 giugno 524 tra l’armata burgunda del re Gundomaro e quella dei franchi condotta dai figli di Clodoveo vedi http://lastoriaviva.it/merovingi-la-dinastia-sacra-dei-re-fannulloni-da-clodoveo-a-clotario/
(Foto: La Storia Viva)

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento