Presentazione libro – “I mercanti bizantini scomparsi”

Sabato 22 ottobre 2016 alle ore 17.00

presso la Sala Conferenze del Civico Museo Archeologico di Milano (ingresso da Via Nirone, 7),

l’Associazione Culturale Italia Medievale e Archeobooks

sono lieti di invitarvi alla presentazione del romanzo storico di Maria Luisa GhiandaI mercanti bizantini scomparsi” (Italia Medievale, 2016). Intervengono l’autrice e il prof. Graziano Alfredo Vergani (Università di Macerata). Ingresso libero.

im-22-ott-2016

Il libro è ambientato nella Benevento medievale e parla del Duomo, dell’arcivescovo Arrigo, della Capitolare, di Santa Sofia e della città medievale.
Il romanzo è un’opera di fantasia che scaturisce unicamente dall’immaginazione dell’autrice, sebbene si riconnetta a fatti storicamente accaduti. La vicenda narrata si svolge nell’arco temporale di ventuno giorni, dall’ 11 al 31 agosto del 1165, a cavallo della fiera di san Bartolomeo, evento commerciale di origine altomedievale. Gli eventi con cui i personaggi hanno indirettamente a che fare sono l’assedio di Benevento da parte Guglielmo d’Hauteville, lo scisma papale, la cattività francese di papa Alessandro III e la rivalità tra Benevento e Capua, che sono posdatate per esigenze narrative.
Per leggere un approfondimento del libro clicca qui ! Per acquistare il libro online clicca qui !
Graziano Alfredo Vergani è nato a Monza (MB) l’11.12.1958. Residente a Cavenago di Brianza. Laureato il 30 novembre 1983 in Lettere con indirizzo storico artistico presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Milano, con valutazione di 110/110 e lode. Dal 1984 al 1990 frequenta e ottiene il Diploma presso la Scuola di Perfezionamento in Storia dell’Arte dell’Università degli Studi di Genova, con valutazione di 70/70 e lode. Dal 1987 al 1999 è docente di ruolo di Storia dell’Arte, della Comunicazione Visiva e del Design presso l’Istituto Statale d’Arte di Monza. Dal 1992 al 1995 svolge il Dottorato di Ricerca in Storia e Critica dei Beni Artistici e Ambientali presso l’Università degli Studi di Milano. Negli anni accademici 1996-1997 e 1997-1998 è docente a contratto di Storia dell’Arte Medievale presso il Corso di Diploma per Operatori dei Beni Culturali dell’Università degli Studi di Macerata. Nel 1997 e 1998 assume a contratto l’insegnamento di Archeologia dell’Edilizia Storica presso il Corso post-diploma per Restauratori del CFP della Regione Lombardia di Cremona. Nel 1998-1999 usufruisce di una borda di studi post-dottorato presso l’Università degli Studi di Milano. Dal 2000 al 2001 è direttore storico dell’arte di ruolo presso la Soprintendenza ai Beni Architettonici e al Paesaggio del Piemonte, con l’incarico di direttore delle collezioni d’arte del Palazzo Reale di Torino. Nel 2001 assume il ruolo di ricercatore di Storia dell’arte medievale presso l’Università degli Studi di Macerata. Dal 2005 è professore associato di Storia dell’arte medievale presso lo stesso Ateneo.
Taggato , , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.