Teatro – Tutti eroi! O il Piave o tutti accoppati!

11206003_899097396796132_6270740264818592845_n

Non siamo soliti proporre spettacoli teatrali, ma quest’iniziativa dell’associazione teatrale il Covolo ci commuove e ci pare così sentita, nel rivivere stralci di testimonianze della Grande Guerra che non potevamo esimerci dal pubblicarla sulla nostra pagina di Storia e dal ringraziarli.

Dal loro comunicato:

“Nella commemorazione del centenario della grande guerra l’Associazione teatrale “Il Covolo” ha il piacere di proporvi lo spettacolo:

Tutti eroi! O il Piave o tutti accoppati!

Nel sacrario di Fagarè della Battaglia è esposto il muro di una casa di posta con delle scritte fatte da ignoti durante la battaglia del Solstizio 14/24 giugno del 1918: “Tutti eroi! O il Piave, o tutti accoppati!”. Da lì ha origine il nome del nostro spettacolo. Il Covolo vuole contribuire al ricordo di quegli eventi ripercorrendo alcuni momenti rilevanti della grande, e terribile, guerra. Lo fa cercando di rispettare un senso cronologico degli eventi, non commentando i fatti ma narrandoli.
Gli episodi raccontati sono tratti da scritti letti o consultati in vari libri e anche da interviste fatte a figli di reduci. Sono quindi eventi storici, anche se in alcuni casi la storia si confonde con il mito. Sono stati rielaborati aggiungendo ai fatti il colore delle emozioni. Non si vuole essere maestri di storia, non è compito di un gruppo teatrale, il nostro scopo è cercare di mantenere vivo il ricordo e stimolare curiosità. Valutando come costruire uno spettacolo teatrale che ha così tante possibili strade, vista l’enormità delle storie e degli eventi narrabili, si è scelto di limitarsi a descrive alcuni fatti recitandoli. L’idea era di fare un reading ma ci siamo sentiti coinvolti e la sola lettura degli eventi non permetteva agli attori di esprimere le emozioni provate. Ecco quindi il passaggio obbligato al recitato, forma espressiva che permette maggiore condivisione emotiva.”

Cinema teatro parrocchiale di Quinto Vicentino. – VI
29 maggio 2015  ore 20:30 – Ingresso libero.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.