« Venezia raccontata inseguendo le Carampane – Storia di costumi e libri antichi

Colonne di San Marco e San Tòdaro (Teodoro)

Colonne di San Marco e San Tòdaro (Teodoro)

Colonne di San Marco e San Tòdaro (Teodoro) all’ingresso dell’area marciana verso il molo e il bacino San Marco. Francesco Sansovino ritiene che siano state portate da Costantinopoli nel XII secolo, seconda metà, e che in realtà fossero in origine tre, ma una nelle operazioni di sbarco sia andata perduta, mentre altri ritengono che siano state portate nel 1125 da Domenico Michiel proveniente da una delle sue spedizioni in Terrasanta. Vennero erette nel 1172 da Nicolò Barattieri che riuscì a trovare un modo per posizionarle in verticale. Come ricompensa gli venne concessa l’esclusiva del gioco d’azzardo da effettuarsi proprio ai piedi delle due colonne, cosa che gli permise di arricchirsi. Tra le due colonne avvenivano le esecuzioni.

Colonne di San Marco e San Tòdaro (Teodoro) all’ingresso dell’area marciana verso il molo e il bacino San Marco. Francesco Sansovino ritiene che siano state portate da Costantinopoli nel XII secolo, seconda metà, e che in realtà fossero in origine tre, ma una nelle operazioni di sbarco sia andata perduta, mentre altri ritengono che siano state portate nel 1125 da Domenico Michiel proveniente da una delle sue spedizioni in Terrasanta. Vennero erette nel 1172 da Nicolò Barattieri che riuscì a trovare un modo per posizionarle in verticale. Come ricompensa gli venne concessa l’esclusiva del gioco d’azzardo da effettuarsi proprio ai piedi delle due colonne, cosa che gli permise di arricchirsi. Tra le due colonne avvenivano le esecuzioni.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.